26 agosto 2015

#5 -10, stati d'animo di un exchange!

Ehi guys, come state?
Io molto bene... Come dice il mio countdown anche per me è arrivato il fatidico -10.. Da domani i numeri saranno ad una sola cifra e si azzereranno totalmente quando toccheró il suolo inglese..
Un anno fa stavo soltando pensando di fare quest'esperienza, mentre ora tra soli dieci giorni saró nella mia Inghilterra quella che quest'anno ho tanto sognato e spero mi accolga in tutto il suo splendore. Un anno fa non avrei avuto idea dei sentimenti che mi stanno travolgendo a questi pochi giorni dalla partenza.
Proprio come molti altri ragazzi di cui ho letto i blog la mia voglia di partira è tantissima, sono sempre al settimo cielo quando si parla della mia partenza, immagino la mia vita in Inghilterra, la famiglia la scuola e tutte le cose nuove che proverò. Peró insieme a tutta la felicità ho tanta tristezza, pochi giorni per stare con le persone che amo, per salutarle, per godermi appieno (sperando si scriva cosí) il mio tempo rimasto  qua insieme a loro. Ho anche paura che mi manchino in modo pazzesco i miei genitori, di trovarmi male, di piangere e passare notti insonni con la voglia di tornare a casa.. A dieci giorni dalla partenza posso dire di aver veramente realizzato cosa significa doversi lasciare tutto alle spalle per intraprendere una nuova vita ed anche se l'ho deciso io mi sento molto triste, ho realizzato che sto per partire e lo sto facendo veramente. Un anno fa (neanche un mese fa se è per questo) non pensavo  che potessi essere triste di lasciare la mia valle che mi è sempre stata stretta, ma invece ora che sto cominciando a viaggiare comincia a piacermi sempre di piú con tutti i suoi difetti.
Peró mi sto imponendo di pensare positivo: questo è il mio anno, non lo dimenticheró mai e per questo devo prendere il coraggio a piene mani, saper lasciare tutto alle spalle, e vivere l'esperienza che la vita mi ha presentato sempre sulla cresta dell'onda!
So giá che il mio anno sará splendido, ma le paranoie dobbiamo farcele tutti credo... 
Come dice una famosa citazione 'Life begins at the end of your comfort zone'
In bocca al lupo ai ragazzi che devono partire, a chi è già partito e anche a chi solo pensa di farlo. 
Ci sentiamo al -1, o in England direttamente!!!
Ciao, Elena 

Ps:A dieci giorni dalla partenza non ho ancora preparato niente: AIUTO!! 


























8 agosto 2015

#4 Scomparsa e novità!


Hello guys! 
Lo so cosa starete pensando, sono una pessima blogger. Non ho aggiornato da Dicembre, un po' per dimenticanza e anche per mancanza di nuovi dettagli, ma ora sono tornata e pronta a farvi un resoconto dettagliato delle novitá! 

                 PLACEMENT!
           
Proprio il giorno in cui il mio countdown segnava 62 giorni alla partenza fissata il 5  settembre, Antonella mi ha mandato un messaggio dicendo che c'erano novità per me e che dovevo richiamarla il prima possibile: già pensavo alla host family, incredula che fosse arrivata cosí presto. 
Infatti era proprio cosí.  
Ho cominciato a piangere dalla gioia, ad abbracciare i miei, e subito ho cominciato a raccogliere informazioni sulla mia 'Home far from home' 

Andró a vivere nella contea dello Staffordshire, in un sobborgo di Tamworth, nel centro dell'Inghilterra. 
Tamworth é una vecchia città medievale mercantile, dove ci sono molte cose interessanti da fare e visitare.
Vi dico solo che ci sono due o tre parchi di divertimenti molto carini, di cui uno invernale!
La mia posizione é molto buona, sono a 30 minuti da Birmingham e potró andarci molto facilmente!  
Se volete scoprire altre cose sulla città andate sul sito: http://www.visittamworth.co.uk

La famiglia Gallagher è composta da 
Paul, l'host dad, che ha 39 anni e lavora il ferro come artigiano 
Samantha, l'host mum, ha 50 anni e lavora come cancelliera alla corte dello Stafford 
Avró un host brother, Sean, che vive a Manchester 
E, udite udite, una host sister tedesca che si chiama Lara con cui vivró questa stupenda avventura!  
I miei host parents sono molto carini, nel loro fascicolo c'é scritto che adorano viaggiare, andare in giro per l'Inghilterra e giocare a Bingo e non vedono l'ora di condividere tutto quello che fanno con me e la mia host sister!!
La loro casa é molto grande, tanto che ho una camera singola, un bagno che dovró condividere solo con Lara ed un'altra stanza in comune con la mia host sister dove fare i compiti e poter guardare la televisione per conto nostro. 
Se non sbaglio la casa dovrebbe avere anche un piccolo giardino sul retro ma visto il tempo in Inghilterra non so quanto ci potrò stare!
La casa vista da google street view 
 
Tamworth vista dall'alto 🇬🇧🇬🇧 

La scuola si chiama Landau Forte Academy Tamworth Sixth Form.. e la frequenteró a partire dal 7 Settembre! 
Sebbene abbia un impostazione inglese per quanto riguarda il dress code (ovvero cosa indossare) e le lezioni, assomiglia peró anche ad una scuola americana. 
In questa scuola infatti si possono fare molto attivitá dopo la scuola (sport,approfondire una materia, fare volontariato ecc..), ed ha anche i classici lockers, che si vedono sempre nei film ambientati nelle scuole degli Stati Uniti. 
Frequenteró lo Year 12 e posso scegliere 4/5 materie dalle 32 che vengono insegnate. 
Come potete vedere dalle foto sotto la scuola è molto grande e moderna ed ha persino uno sport centre dove vengono praticati tantissimi sport e una palestra attrezzatissima!
Se foste curiosi e volete saperne di piú questo è il sito della scuola: lfatsf.org.uk



Spero che questo post vi sia piaciuto e sia abbastanza lungo da farmi perdonare per l'assenza! 
Faccio un in bocca al lupo agli exchange che devono ancora partire, e a quelli già partiti. 
Hope you enjoy, Elena❤️

Ps: Vi lascio alcune foto sulla mi vacanza studio a Málaga in Spagna, ed anche qui ho sperimentato la vita in famiglia e mi sono divertita tantissimo! 

26 dicembre 2014

#3 Finalmente Exchange!

Hello guys!
Scusate il ritardo! So che è un mese (troppo, riuscirete a perdonarmi?) che non riaggiorno ma purtroppo sono stata molto impegnata!
Comincio questo post col dirvi che, come potete vedere dal titolo, sono stata accettata e da questo momento sono una exchange student. E ora dopo aver scaricato e stampato i documenti dell'application ho capito che mi ci dovevo mettere di impegno per compilarla. Ho cominciato dalla prima pagina arrivata alla quarta vedo che mi si chiede di scrivere la lettera alla Host Family. Proprio per questo sono in crisi da "cosascrivonellaletteraallahostfamily" Sono un po' ansiosa, si vede eh?
Passando ad un altro discorso, vi dico subito perché non ho potuto aggiornare prima: l'8 Dicembre sono partita per Lione per una fantastica settimana in Francia. Infatti l'anno scorso con i nostri prof abbiamo organizzato lo scambio, che abbiamo fatto quest'anno, con una scuola lionnese ( o lionese, non so quante "n" abbia). Comunque, dopo aver riempito la mia valigia con tutta la mia roba e essermici seduta sopra, ho cominciato una delle più belle esperienze che abbia mai fatto in vita mia. Tralasciando il viaggio ( 15 ore tra treno e pullman) che è stato orribile, ci siamo divertiti tantissimo. Abbiamo visitato quasi tutta Lione, e nei giorni in famiglia ci siamo ritrovati tutti insieme: siamo andati a fare shopping, a pattinare e abbiamo fatto una festa!

Vi metto un po' di foto:3
Cheers, Elena!

P.S: Buon Natale e buon anno!  Let's hope it's a good one, without any fear!

28 novembre 2014

#2 Post random


Hello guys!
Ho deciso di scrivere qualcosa tanto per non far sembrare il blog una cosina triste. Non mi piacciono i blog lasciati a metà, tanto meno quelli degli exchange, quindi non lo farò!
Mancano esattamente sei giorni al mio colloquio.. Ho molte aspettative (spero di passare, chi non lo vorrebbe?) e sono spaventata da morire all'idea che questa cosa dell'anno rimanga solo un sogno. Io voglio fare l'anno, sono determinatissima, ma se non dovessi risultare idonea ci rimarrei male, troppo male. Tutte le mattine le mie amiche non fanno altro che ripetermi che devo stare tranquilla, cosa che ovviamente non faccio; alla fine ci hanno rinunciato anche loro.
Con la scuola sta andando bene, non si fa niente di che, anche perché tra poco partiamo per il uno scambio con una scuola di Lione e staremo lì dall'8 al 16 di Dicembre, quindi quando andrò saprò già se sarò una exchange student o no.
Non vedo l'ora di andare a Lione; primo perché non ci sono mai stata e penso che sia una bella città da visitare. Secondo perché, in piccolo, sarà un esperienza simile all'anno all'estero, infatti ognuno di noi della classe ha un proprio corrispondente quindi vivrà per una settimana in una famiglia francese. Sono un po' spaventate perché ho paura che la mia corrispondente sia un po' antipatica o un po' snob. Vabbè speriamo bene, io mi voglio divertire, non passare una brutta settimana a causa sua.
Scusate per il post che non sa di niente ma, ribadisco, volevo solo scrivere qualcosa!
Bye, Elena



Ultimamente sono molto in fissa con queste canzoni, mi fanno sentire molto felice!
(La prima canzone non è dei Beatles, è una cover, ma Paul canta dannatamente bene e non potevo non metterla! La seconda è semplicemente George.)

20 novembre 2014

#1 Primo post


Ciao ragazzi e ragazze; insomma grazie a chiunque legga questo blog.
Mi chiamo Elena, ho quindici anni e ho deciso di fare l'anno all'estero.
Di solito quando dico che mi piacerebbe passare del tempo in un altra nazione, molti cominciano con la solita trafila dei “Ma sei pazza? Un anno?” “E vuoi stare via così tanto? Vedrai quando ti mancheranno i tuoi quanto piangi”.
Ma io continuo lo stesso a rimanere calma e a dire che no, secondo me non è da pazzi, è una delle cose migliori che possa fare. Ora vi racconto come è nata questa voglia di andare via.
Quasi 8 anni fa mia cugina è partita alla volta degli U.S.A, nel bellissimo (a quanto dice lei) stato della Georgia. Quando me l'ha detto io non ci ho creduto subito, cavolo avevo 7 anni e gli USA molto lontani dall'Italia, poi ho incominciato ad entusiasmarmi; il mio babbo mi dice sempre che un giorno mentre stavamo mangiando, tutti tranquilli io me ne sono uscita con 'Faccio anche io come la Chiara (la mia cugina)!' (molti di voi si chiederanno perché l'articolo davanti al nome, ve lo spiego subito. Sono toscana e da me si dice così). I miei l'hanno presa sul ridere e fino a che non me sono uscita questa estate, di nuovo, con: 'Ma sapete che io quasi quasi faccio l'anno?'. E allora sì, hanno capito che non scherzavo. Così dopo tante suppliche sono riuscita a far dire di sì ai miei,e dopo un po' di tempo ho trovato l'associazione che, se passerò il colloquio, mi porterà nove mesi nel Regno Unito, per un esperienza unica. Il test consiste appunto in un colloquoi in lingua inglese, per vedere se il mio livello è abbastanza buono. Mancano solo quindici giorni, sono terrorizzata, ma nonostante tutto spero di farcela!
Comunque se tu che stai leggendo hai in mente di fare una cosa del genere, non perdere l'occasione per maturare, migliorarti e divertirti; inoltre è una cosa che non ti ricapiterà più e come si dice sempre in questi casi: YOLO (you only live once).
Approfitto di questo piccolo spazietto in fondo per fare un grande “In bocca al lupo” ad una mia amica che domani parteciperà alle selezioni di intercultura!

Ci sentiamo tra alcuni giorni, grazie a chi si iscriverà al blog e grazie anche solo a chi leggerà quello che diventerà forse il mio diario di viaggio, o di bordo.
Ancora ciao,
Elena

Tra venti anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro. Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate. Sognate. Scoprite.
Mark Twain